Rifondazione Biella

Comunicato del Comitato Politico PRC di Biella

 Il Presidente del Consiglio Renzi ha definito il voto per la modifica della Costituzione della Camera dei Deputati con tutta l’opposizione fuori dall' emiciclo storico, incurante di avere offeso milioni di Italiani, non solo durante l’intervento alla Camera a richiamato i padri costituenti come esempio per la legge approvata .nella sua foga di presentarsi come uno statista ad alto livello a dimenticato di dire che la legge è stata votata con l’apporto di Verdini e Alfano. Una giornata buia per la democrazia altro che storica Renzi dovrebbe vergognarsi di citare i padri costituenti   la legge approvata è un obrobrio. Per garantire i poteri forti del Paese dei banchieri, dei petrolieri. Renzi invita i cittadini a non andare a votare per il referendum di Domenica 17 Aprile con Lui si associa il ministro per l’ambiente,  dichiarazioni gravissime che immediatamente hanno risposta da parte del presidente della Repubblica e della Corte Costituzionale Grassi che invitano a recarsi alle urne un diritto dovere. Mentre il Presidente del Consiglio esulta il Governo e investito da scandali finanziari sui quali  indaga la magistratura che investono ministri, sottosegretari,la televisione pubblica manda in onda un intervita di un mafioso, la nuova dirigenza Renziana della TV pubblica ignora i referendum Trivelle, mentre il giornalista dell’Unità M. Rondolino dà del mafioso allo scrittore Roberto Saviano Renzi tace. Tutto mentre il paese è avvolto da corruzione intreccio politica mafia criminalità organizzata. Sanità  6 miliardi all’anno di corruzione. E mentre imperversa la guerra il presidente di Finmeccanica Moretti esulta per la vendita di 20 caccia bombardieri al Kuvait senza alcuna problematica per i riflessi e per le moltitudini di persone che ogni giorno bambini, uomini donne muoiono sotto i bombardamenti aerei. La Ministra Pinotti sarà fiera. Le politiche del Governo, hanno prodotto disuguaglianze e cancellazione di diritti politiche neoliberiste di classe che provocano frantumazione sociale e politica a favore dei grandi gruppi finanziari dei petrolieri dei poteri forti, di Confindustria che dopo la prima tornata di risultati ottenuti che chiede a Renzi di accelerale le riforme, incentivi sgravi fiscali e contributivi cancellare i contratti nazionali ecc.

Il Referendum di Ottobre che cancella la Costituzione  deve essere da subito un impegno di tutte le energie sociali culturali intellettuali delle lavoratrici e dei lavoratori per la democrazia. Nel contempo sosterremo tutte le iniziative contro le politiche del governo a partire dalla manifestazione dei pensionati indetta da CGIL CISL e UIL, per il mese di Maggio, lo sciopero dei   metalmeccanici per il rinnovo del contratto di lavoro. Nel corso dell’ultimo Comitato Politico Nazionale nel documento finale viene posto un obbiettivo: la costituzione di un Comitato di Liberazione Nazionale ed Europeo (CLN),  per afferma la democrazia contro le politiche neoliberiste che distruggono i diritti  lo Stato Sociale, chiediamo a tutte le forze sociali agli uomini e donne della cultura alle forze politiche democratiche un impegno per ridare dignità ai dettasti costituzionali.

Il nostro partito vive con il contributo dei militanti e dei tesseramento con le iniziative a sostegno del partito non abbiamo fondi occulti. Con la dichiarazione dei redditi è possibile fare una scelta sottoscrivendo il 2 per 1OOO Codice L19,   una scelta di classe.