RifondaSalute

Agenzia stampa a cura del PRC Piemonte

Sciopero dei medici pubblici il 17 e 18 marzo. "Nessun confronto con il Governo"

La sanità si ferma, così, per la prima volta nell’ultimo decennio, per quarantotto ore consecutive, medici dipendenti, di medicina generale, dei pediatri di libera scelta, degli specialisti ambulatoriali, dei dirigenti sanitari del Ssn dalle ore 00.00 del 17 marzo alle ore 24.00 del 18,

Sciopero in difesa della sanità pubblica? Medici, ancora una volta, in ritirata

Sciopero rinviato di 60 giorni in seguito al confronto con la ministra Lorenzin. Di nuovo la CGIL china il capo davanti al governo e omette di concretizzare le mobilitazioni annunciate.

Il 9 mattina abbiamo pubblicato una nota che, su informazioni e pareri di alcuni medici, confermava lo sciopero indetto per il 17 e 18 marzo dai sindacati medici, compresi quelli iscritti alla CGIL. Ieri siamo stati informati da un perplesso,

SALUTE IN VAL SUSA: PARLA LA GENTE

Il Circolo PRC di Avigliana-Giaveno parla del questionario sulla sanità in bassa valle. Le pesanti ricadute subite dalla Sanità Pubblica piemontese dopo i tagli recenti, per finire lo sporco lavoro dell'ultimo decennio, dal governo, ed in particolare sulla eliminazione di oltre 400 prestazioni dalla usufruizione gratuita o con ticket - cosa sulla quale, si constata nel sentire della popolazione - si stanno scatenando gli appetiti delle strutture private, proponendosi come alternative a quelle pubbliche messe nella condizione di inferiorità. Il Piemonte di Chiamparino si conferma come punta di diamante di questo massacro del diritto alla salute. Il lavoro del PRC in Piemonte: ricostruire le condizioni di lotta e vertenzialità.

Nella provincia di Torino, ed in particolare nei territori della comunità montana della Bassa Val di Susa e Val Sangone, le operazioni di ristrutturazione del Servizio Sanitario Nazionale hanno portato già negli anni passati alla chiusura degli ospedali di prossimità e alla conversione di

Precariato nella sanità e nel resto del pubblico impiego: un segnale positivo dalla Cassazione

La sentenza della Cassazione ha lanciato un vero e proprio assist ai sindacati. Lo prenderanno?

Sentenza a favore dei precari del pubblico impiego, in particolare della sanità: il 15 marzo scorso le Sezioni Unite della Corte di Cassazione hanno stabilito che le Aziende Ospedaliere non possono più ricorrere al continuo rinnovo dei contratti a tempo determinato senza assumere personale

E’ in rete il numero di marzo del periodico Lavoro e Salute

www.lavoroesalute.org

 Ø Editoriale. Sindacati malati o assenteisti?

Ø Il punto su Renzi e i lavoratori pubblici

Ø Sanità: la legalità del male

Ø Droghe: cocaina e civiltà

Ø Il TTIP danneggia gravemente la salute

Ø La malasanità integrativa

Ø Sanità Val Susa: parla la