RifondaSalute

Agenzia stampa a cura del PRC Piemonte

Il pacco natalizio del Parco della Salute

La Regione Piemonte nel pieno dei preparativi per le feste natalizie ha regalato ai piemontesi il progetto del "Parco della salute": 600 milioni di euro ma la cronaca cittadina di "Repubblica", sempre ben informata nelle stanze istituzionali, afferma che il preventivo è di ben di 800-900 milioni. Un investimento nella consolidata politica delle grandi opere sulle quali i preventivisi si gonfionano in itonere e i consuntivi si conscono dopo decenni. 1040 posti letto per i pazienti, partenza lavori prevista nel 2017 e fine dei lavori fissata nel 2021. L’opera, a Lingotto, già sede del nuovo mostro d’acciaio della Giunta regionale, dovrebbe riunire in un unico polo, a Lingotto, "tutto il patrimonio dell'attuale azienda ospedaliera, in termini di professionalità e tecnologie, (...) idem per le attività relative alla Facoltà di Medicina e di Chirurgia dell'Università di Torino" (da "La Stampa", 22/12/2015) .
Chi paga, in una Regione con quasi 6 miliardi di euro di disavanzi ? Si metteranno in svendita gli ospedali Molinette, Sant'Anna e Regina Margherita, il resto? Qualche briciola dal governo e il grosso a debito? Anche ma soprattutto, nella logica politica dell’esaurotamento della gestione pubblica è già previsto il coinvolgimento dei privati il quale è giudicato "essenziale per integrare i fondi pubblici: si punta ad un affidamento per la costruzione e la gestione dei servizi non sanitari (manutenzione, calore, energia) del polo ospedaliero in quattro anni; previsto un canone di ammortamento di 26 milioni l'anno, per 22 anni, da riconoscere al privato che accetterà la sfida (la scelta del promotore avverrà a fine 2016)".
La nostra non è retorica, tanto è vero che il Presidente del Collegio Costruttori di Torino ricorda che una fettona di torta la vogliono pure loro. Alla domanda del giornalista della "Stampa" "Chiedete di essere coinvolti nella cabina di regia che lavora alla realizzazione del Parco della Salute?" risponde "Penso che il nostro punto di vista potrebbe essere utile". Ovvero, il loro Parco della salute!